Skip to main content

Trasportare i dati

La cosa più facile oggi è certamente quella di trasportare i propri dati. Un modo è quello di utilizzare un Cloud, cioè un servizio di condivisione file su internet, ma non sempre si ha la possibilità di utilizzare una connessione. Così, le pennette USB sono ancora il metodo più utilizzato per trasportare i nostri dati. Vediamo quindi qual è la migliore chiavetta usb sul mercato e se vale la pena spendere un paio di euro in più per acquistare una memoria più affidabile.

Innanzitutto, c’è una grandissima differenza tra le nuove pennette con standard USB 3.0 e le vecchie con standard meno recenti. A meno che non abbiate un computer abbastanza vecchio, che non possegga una porta USB 3.0 e che quindi farebbe funzionare le nuove chiavette alla stessa velocità delle vecchie, acquistando una pennetta nuova decuplicherete la velocità di trasferimento dati e, visto che oggi si parla di diversi giga alla volta, il tempo risparmiato sarà davvero parecchio.

C’è poi il discorso capienza. Un tempo era difficile trovare ad un buon prezzo pennette con capienza superiore agli 8GB. Oggi è possibile acquistare chiavette velocissime e super affidabili con una capienza di addirittura 128GB ad un prezzo inferiore a 30 euro.

C’è poi il marchio, naturalmente. Sebbene si dica che in genere si paga la marca e non la qualità, nell’ambito delle chiavette USB è sempre bene affidarsi ad un marchio prestigioso, perché in genere le relative pennette prodotte hanno degli standard di qualità che vi garantiranno l’affidabilità del supporto di memoria e vi eviteranno la possibilità di perdere i vostri dati.

L’affidabilità è importantissima quando si parla dei vostri dati. Spesso basta spendere un paio di euro in più per acquistare prodotti molto migliori. Vi basta dare un’occhiata alla classifica sulle migliori chiavette che abbiamo linkato all’inizio per scegliere bene ed approfittare delle migliori offerte online.