Skip to main content

Internet e i suoi termini più comuni e complicati

Ormai sono già diversi decenni che si utilizza il computer ed alcuni anni che la rete internet fa parte della nostra vita, tuttavia ancora molte persone tendono a conoscere poco alcune parole o termini di questo “mondo” ed il loro significato. Spesso magari questi sono stati anche utilizzati in diverse occasioni, per far colpo su un altro interlocutore e dimostrare una certa padronanza, almeno apparente, della materia. Comunque, vari sono questi termini e se tutti sono perfettamente comprensibili dagli esperti di internet, dai semplici programmatori ai professionisti nella realizzazione siti web a Roma e ovunque nel mondo, lo sono un pò di meno per i dilettanti della rete. La conoscenza più approfondita di tali parole o termini ci permette quindi di poter navigare su internet e comprendere meglio certi significati, ovunque questi siano presenti: dai siti di società impegnate in ambito web, come Elamedia Group, a quelli meno specialistici e più generali. Andiamo a conoscere meglio quindi il mondo di internet e delle sue parole o termini più comuni o utilizzati.

Una di quelle che si conoscono poco ma che in realtà si utilizzano subito è Browser, che rappresenta il programma che ci permette di navigare su internet ed aprire siti web. Un esempio di browser sono Internet Explorer oppure Google Chrome o Mozilla Firefox, di cui i primi due risultano essere tra i più utilizzati. Un altro termine spesso non molto conosciuto, ma che ci permette di navigare e fare tante cose su internet è Provider, il quale non è altro che la società che ci fornisce il collegamento internet e che in Italia sono Fastweb, Tim oppure Vodafone.

Una volta che si naviga sulla rete abbiamo spesso a che fare con dei Link, cioè dei collegamenti che, cliccandoci su con il mouse del computer, permettono di aprire altri siti web o applicazioni. Entrati all’interno di un sito, spesso lo stesso ci chiede di acconsentire all’uso di Cookies. Questi sono piccole informazioni tecniche che il sito stesso acquisisce per permetterci, in alcuni casi, una più veloce navigazione, oppure, in altri, per fini statistici o pubblicitari o, ancora, per salvare impostazioni personalizzate.

Nel caso in cui su un sito trovassimo un documento di nostro interesse potremmo, sempre se permesso, effettuare un Download dello stesso. Questo termine significa in pratica scaricare e quindi trasferire il documento dal sito al nostro computer. Tuttavia, acquisendo un documento o navigando su alcuni siti, si potrebbero incorrere in virus (programmi dannosi che cercano di carpire informazioni o dati importanti di un soggetto) che possono inserirsi all’interno del nostro computer. Per rendere difficile tutto ciò, si devono utilizzare degli antivirus e dei cosiddetti Firewall: questi non sono altro che programmi che controllano i documenti scaricati e proteggono un computer da eventuali intrusioni esterne.