Skip to main content

Il codice penale tedesco: cosa c’è da sapere

Il codice penale tedesco è il testo giuridico con il quale tutta la Germania si occupa dei procedimenti penali in senso lato. La sua applicabilità è ovviamente estesa a tutto il territorio federale comprendendo inoltre anche le acque territoriali e lo spazio aereo che sovrasta l’intera zona. Allo stesso modo, eventuali questioni giuridiche legate ad altro territorio ma con un reato di tipo penale commesso su navi o aerei tedeschi sarà giudicato facendo ricorso al medesimo codice penale, esattamente come avverrebbe se il reato fosse stato commesso all’interno della nazione.

Come la maggior parte dei codici penali, anche per quello tedesco ci ritroviamo di fronte ad una prima parte di carattere generale ed una successiva con le varie disposizioni speciali. La promulgazione del codice penale tedesco risale al lontano 1879 ma, come in tanti altri casi, spesso ancor oggi vengono attuate modifiche al testo, l’ultima delle quali nel caso specifico risale allo scorso dicembre 2018.

Nella prima parte del codice si articolano tutti gli aspetti legati alla pena detentiva, all’eventuale pena sostitutiva, alla pena patrimoniale ed alla determinazione dei tassi giornalieri per il calcolo della parte pecuniaria legata alla detenzione. Più avanti nel testo si approfondisce con dovizia di particolari tutto ciò che attiene a specifici reati come quelli contro la vita, le lesioni personali, il furto e l’estorsione.

Al codice penale tedesco si accompagnano numerose altre disposizioni (non di tipo speciale) legate ad altri rilevanti ambiti quali, ad esempio, l’ordinamento fiscale, il diritto penale minorile, la legge sui reati amministrativi ed anche le sanzioni pecuniarie che in molti casi si accompagnano ai procedimenti di tipo penale.

Analogamente a quanto già avviene per altri sistemi giuridici, anche per quanto riguarda il codice penale tedesco si tende ormai ad una eventuale forte differenziazione di pena tenendo bene a mente i due aspetti più importanti da considerare: il grado di colpevolezza dell’imputato e la pericolosità che il reato comporta. Vi possono essere, infatti, reati ritenuti anche gravi che di per sé non determinano comunque una reale pericolosità futura dell’imputato. Proprio sulla base di questo tipo di considerazioni, negli anni la Germania ha fatto proprio un sistema definito gergalmente “a doppio binario” il cui intento è quello di valutare, a seconda dei diversi e specifici casi, la pena più giusta per soddisfare il principio di colpevolezza o evitare la pericolosità futura del soggetto imputato.

Qui in Italia alcuni studi legali, forti della loro specifica conoscenza del codice penale tedesco, offrono agli italiani residenti in Germania la loro assistenza in caso di reati penali. Si tratta in molti casi di un servizio particolarmente utile per chi si trova ad affrontare la giurisprudenza di un Paese straniero potendo contare, senza limiti dovuti alla barriera linguistica, di un supporto professionale attento e puntuale.