Skip to main content

Fiori funebri, quali quelli più adatti

Al momento della scomparsa di una persona cara o un conoscente, un bellissimo ed elegante gesto di vicinanza ed affetto alla sua famiglia è quello di far recapitare o donare dei fiori. Al giorno d’oggi, le società di servizi funebri a Roma e ovunque, come ad esempio quelli di Cattolica San Lorenzo, ormai permettono di poter realizzare questo tipo di gesto delicato ed affettuoso nei confronti di un defunto.

Tuttavia non tutti i generi di fiori si possono regalare e quindi esiste anche una sorta di galateo in questo ambito molto particolare. Infatti, ciascun tipo di composizione floreale scelto, può avere un determinato significato o esprimere un messaggio particolare. Quali sono dunque i fiori funebri più adatti da donare? Approfondiamo l’argomento e andiamo a conoscere qualcosa in più da questo punto di vista.

Cosa regalare e far recapitare

Diverse possono essere le composizioni floreali che si possono comporre e donare, in genere sotto forma sia di mazzi di fiori, spesso gradito segno di rispetto ed affetto nei confronti del defunto, e sia di cuscini o corone, da recapitare prima dell’evento funebre al domicilio della persona scomparsa. Nel caso in cui con questi ci fosse un rapporto formale, ad esempio di tipo lavorativo (un collega oppure un superiore), allora è consigliabile regalare una cesta di fiori o piante.

Come effettuare la scelta giusta

Il genere di fiori da donare dipende da diversi fattori: come il tipo di conoscenza e vicinanza si avesse col defunto, se questo fosse un uomo o una donna, se una persona giovane oppure matura o anziana. Generalmente, per gli uomini risultano più adatti fiori di colore giallo, mentre se ad essere scomparsa è una donna, allora la scelta dovrebbe ricadere sul rosa e le sue diverse tonalità. In quest’ultimo caso, in particolare, spesso sono donati dei gigli o delle rose.

Se invece il defunto fosse una persona giovane, solitamente si tende ad optare per composizioni con gigli bianchi o gladioli. Nel caso il rapporto con lo scomparso fosse affettuoso ma non eccessivamente stretto (come ad esempio con un vicino di casa), allora la scelta potrebbe ricadere su delle rose oppure calle di tonalità bianca. Nulla vieta comunque di inserire qualche tocco di blu o di viola alla stessa composizione.

Diverso è invece il discorso nel caso si conoscesse approfonditamente il defunto, allora in tale circostanza di potrebbero regalare direttamente i fiori da questi preferiti, come una sorta di ultimo omaggio ad una persona cara e delicato gesto di affetto nei suoi confronti. Comunque, se si avessero dei dubbi, è sempre possibile ricevere ottimi consigli da fiorai o professionisti delle agenzie funebri.