Skip to main content

Tecniche per vincere sempre alle slot online: qual è la verità?

Vincere alle slot machine è solo questione di fortuna oppure esistono stratagemmi per prevedere quando sui rulli comparirà una combinazione vincente?

Questa domanda da – letteralmente – un milione di dollari ha una sola risposta: no, non è possibile prevedere né influenzare il comportamento di una slot, tanto nel caso di quelle tradizionali quanto di quelle online.

Perché è impossibile prevedere il comportamento delle slot?

Il meccanismo alla base delle slot è lo stesso sotteso al lancio di una moneta, di un dado oppure ad un’estrazione del Lotto: ogni esito è indipendente da quelli che lo hanno preceduto e che lo seguiranno e la probabilità che si verifichi un certo risultato rimane sempre la stessa di giocata in giocata.

A dettare la comparsa di una combinazione vincente, semplicemente, è il caso. In più, ciascun giocatore, in ogni momento, ha sempre le stesse chance di vittoria, indipendentemente dal numero di giocate già realizzate e dall’entità delle puntate.

Ma siamo sicuri che si tratti davvero di una cattiva notizia?

L’equità delle slot online rappresenta una garanzia

Il fatto che giocando ad una slot online le nostre possibilità di vincita siano sempre le stesse degli altri giocatori rappresenta in realtà un’importante garanzia: scegliendo gestori regolarmente autorizzati, automaticamente ci mettiamo al riparo da qualunque pericolo di truffe o raggiri.Un portale online dedicato al gioco d’azzardo può operare legalmente solo se in possesso di una concessione rilasciata dall’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli (o ADM). Ottenere tale certificazione non è semplice: la piattaforma e tutti i giochi ospitati vengono analizzati scrupolosamente da un EVA (Ente di Verifica Accreditato), che ne studia codice sorgente, requisiti di sicurezza e trasparenza nella comunicazione, solo per citare alcuni degli elementi più importanti.

Osservare sempre attentamente le linee guida dell’ADM rappresenta un obbligo per i gestori, pena la possibilità di perdere la concessione tanto faticosamente ottenuta e veder sfumare il proprio business.

In sostanza, se da un lato è vero che slot e casinò game affini si basano esclusivamente sulla fortuna dei giocatori, dall’altro questo fatto diventa garanzia di potersi divertire in totale sicurezza.

Capire quando una slot sta per pagare: da dove nasce la leggenda?

Da dove nasce la convinzione che in qualche modo sia possibile prevedere il comportamento delle slot?

L’errore di partenza è rappresentato dalla cosiddetta “fallacia dello scommettitore”. Con questo termine si indica quella convinzione, radicata in molti appassionati, per cui dietro ad eventi del tutto dettati dal caso possa in realtà esistere un qualche schema.

L’esempio classico è quello dell’estrazione dei numeri del Lotto: di estrazione in estrazione, le probabilità di uscita di ciascun numero rimangono sempre le stesse; eppure, molti giocatori scelgono di credere a teorie come quella dei “numeri ritardatari”, cioè dei numeri mancanti da molti concorsi che, in quanto tali, sarebbero per forza di cose prossimi ad uscire.

Naturalmente le cose non stanno così: prevedere quando un certo numero è destinato ad uscire non è possibile, così come non è possibile prevedere con esattezza quando sui rulli di una slot machine comparirà una combinazione vincente.

Sono molte le teorie nate attorno alle slot online e le tecniche messe a punto dai tanti “maghi dell’azzardo” presenti sul web.

Un assunto ancora oggi da molti ritenuto corretto è il seguente: i casinò online registrano e studiano il comportamento degli utenti, elargendo o meno premi importanti sulla base del comportamento dei giocatori.

Così, un’utile strategia consisterebbe nel puntare sempre importi elevati, con l’obiettivo di farsi riconoscere come giocatori “alto spendenti” dal casinò online. A questo punto, sarebbe scontato attendersi vincite elevate, perché diventerebbe interesse del gestore convincere i “clienti migliori” a continuare a giocare.

Basta poco per capire che questa tecnica presenta diversi errori logici: chi garantisce che non si finisca semplicemente con lo spendere molto, senza guadagnare alcunché o, peggio, senza nemmeno riuscire a tornare in paro?

Come già accennato, giochi ed esercenti online sono soggetti ad un’attenta vigilanza da parte dell’ADM. Tutte le operazioni effettuate dai giocatori, i versamenti conclusi e i premi elargiti vengono registrati all’interno di database per essere sottoposti a successive analisi, proprio al fine di evidenziare situazioni anomale.

In sostanza, il circuito del gioco online in Italia è ormai giunto ad un livello di maturità tale da rendere impensabile l’esistenza di luoghi in cui giocare in barba a quanto stabilito dalla legge.

Quali accorgimenti adottare per vincere di più?

Incrociare le dita e sperare nella buona sorte è dunque l’unico modo per vincere alle slot machine?

Se di base sarà sempre il caso a scegliere se premiarci o meno, va detto che studiando con un po’ di attenzione le proposte presenti nei casinò online è possibile scovare slot che offrono qualche possibilità di vincita in più.

Ad esempio, la sala slot online di Snai offre la possibilità di filtrare i giochi in base al numero di linee di vincita. Cosa vuol dire?

In sostanza, possiamo scegliere slot che invece di presentare un’unica linea lungo la quale valgono le combinazioni vincenti, ne presenta 2, 3, 4 o addirittura migliaia. Più linee equivalgono a maggiori chance di centrare combinazioni vincenti, quindi utilizzando il suddetto filtro per scovare le slot con questa caratteristica ci permette di avere qualche possibilità in più di portare a casa un premio.

Questa strategia ha un suo senso, ma ricordiamo che la puntata iniziale viene moltiplicata per tutte le linee attive: se scegliamo di puntare 1 euro su una slot con 10 linee, la giocata finale in realtà ammonterà a 10 euro.

Orientarsi su slot come questa del catalogo Snai, con un numero di linee di vincita intermedio (100), consente di ottenere premi con una buona frequenza, mantenendo le puntate in un intervallo accettabile (con un minimo di 1 euro).

Le slot online dichiarano la frequenza con cui elargiscono le vincite, attraverso un parametro detto volatilità.

Le slot con bassa volatilità premiano di più, ma con vincite di importo contenuto. Quelle ad alta volatilità, invece, hanno una frequenza di vincita inferiore, ma premi di entità maggiore.

Un ultimo importante parametro è quello relativo all’RTP. Si tratta del “ritorno al giocatore”, ovvero di quella quota della raccolta generata dalla slot online destinata ad essere restituita ai giocatori.

Per legge, le slot online devono garantire un RTP minimo pari al 90%, come a dire che gli esercenti possono trattenere massimo il 10% della raccolta complessiva.

Con un po’ di pazienza, è possibile scovare slot che presentano un RTP addirittura superiore al 95%. Statisticamente parlando, queste slot “pagano” effettivamente di più delle altre, a parità di possibilità di vittoria.

Concludendo

Perché scegliere di sottostare a tutte le regole e i limiti imposti dal circuito di gioco legale?

Semplice: i portali che operano in modo illegale non offrono alcuna garanzia agli utenti e, spesso, puntano proprio a frodare i giocatori o, peggio, a sottrarre importanti dati sensibili, come ad esempio le informazioni di pagamento.

Il gioco online può rappresentare un passatempo innocuo, ma solo a patto di adottare un approccio responsabile ed orientare la propria scelta sulle piattaforme regolarmente autorizzate.

Infine, in caso di difficoltà nel rapporto con il gioco, raccomandiamo di rivolgersi senza esitare a realtà come Gambling Therapy, una delle tante associazioni che si propongono di offrire assistenza ai giocatori problematici.

Manca poco al calciomercato invernale: quali gli scambi del futuro?

Il calciomercato invernale, un tempo definito di “riparazione”, durerà fino al 31 gennaio. Una proroga consentita per poter agevolare gli scambi e dare maggiore tempo per poterli realizzare ma… con quali incroci?

Considerato che oggi giorno i bookmakers ci permettono di scommettere su qualsiasi cosa (o quasi!) val la pena rammentare quali sono le quote più gettonate per alcuni dei possibili scambi del calciomercato del mese di gennaio.

Come ci ricorda Betwinner, ad esempio, uno dei nomi più caldi è quello di Higuain, arrivato questa estate al Milan ma senza mai esplodere definitivamente in rossonero. Anzi, la prestazione del Pipita è sempre stata sottotono, e si è spesso caratterizzata da nervosismo e l’impressione di essere fuori dal contesto delle tattiche di Gattuso.

Anche per questo motivo i bookmakers non sembrano disdegnare l’ipotesi che Higuain possa cambiare ancora casacca: questa eventualità è infatti data a quota 4.00, mentre la possibilità che Higuain non solo possa cambiare squadra, ma vada a indossare la casacca del Chelsea, è quotata a 5.00.

Approfondisci

Catene da neve facili da montare. Indispensabili per viaggi fuori porta in montagna.

L’inverno è un po’ come la primavera, risveglia gli animi. In particolare, per gli appassionati della neve e degli sport da neve, l’inverno è la stagione più attesa per riprendere l’attività. Se avete programmato una scappata in montagna a breve, ricordatevi di portare con voi catene da neve facili da montare. Sono una dotazione obbligatoria, che in caso di controllo da parte delle autorità stradali, se risultano mancanti, possono farvi incorrere in sanzioni molto salate. Inoltre, ancora più importante, in caso di ghiaccio e neve, le catene sono l’unico modo per mantenere l’assetto stradale delle ruote se non si possiedono pneumatici invernali. L’operazione di montaggio non è del tutto immediata, quindi è importante acquistare le catene giuste conformi alle vostre ruote.

Approfondisci

Corsi a distanza per chi ha volontà ma non tempo: come formarsi professionalmente mentre si lavora

In Italia i posti di lavoro scarseggiano e proprio per questo motivo sono sempre più numerose le persone che si accontentano del primo impiego che trovano, mettendo da parte le loro ambizioni pur di avere uno stipendio a fine mese. Dobbiamo ammettere che si tratta di un comportamento più che responsabile, dell’unico comportamento possibile per coloro che vogliono poter mettere su una famiglia e togliersi tante piccole soddisfazioni quotidiane. Dobbiamo ammettere però anche che rinunciare alle proprie ambizioni e ai propri sogni rende la vita piuttosto noiosa, insipida, incapace di garantire giorno dopo giorno quell’immenso sorriso sulle labbra che tutti invece meriterebbero di avere.

E allora dopo anni di rinunce, forse sarebbe il caso di prendere in mano le redini della propria vita e di scegliere un corso di formazione che consenta di seguire i propri sogni al meglio. Ma come riuscire a conciliare un lavoro con un corso di formazione? Questa è senza alcun dubbio la domanda che tutti voi vi state ponendo in questo momento, una domanda più che legittima visto che per i lavoratori il tempo a disposizione è davvero molto poco e visto che spesso capita di sentirsi anche un po’ stanchi, stressati dalla lunga giornata lavorativa intrapresa e dai molti impegni e responsabilità che tutti hanno. La soluzione sono i corsi a distanza.

I corsi a distanza consentono a coloro che già lavorano di poter studiare direttamente tra le quattro mura domestiche in ogni momento della giornata, scandendo il ritmo in modo del tutto personalizzato. Anche coloro che quindi si sentono stanchi e stressati non hanno alcun tipo di difficoltà, perché tornati a casa dal lavoro possono prendersi un momento di pausa e di relax in cui ricaricare le energie e riposare, per poi prendere in mano i contenuti del corso di formazione. È possibile studiare anche sul divano o sul letto, in giardino o sul terrazzo, andare al parco cittadino per immergersi nel verde oppure concedersi qualche ora di studio direttamente in spiaggia, in riva al mare. Come è facile capire, questo significa che ognuno ha la possibilità di studiare come meglio preferisce, seguendo le proprie necessità, senza doversi omologare agli altri corsisti, senza idee preconcette, senza doversi assoggettare a coloro che credono che lo studio sia solo quello dietro ad una scrivania. I corsi a distanza consentono di seguire il proprio personale ritmo, così che sia possibile diventare delle figure professionali di alto livello anche per coloro che di solito sono un po’ più lenti rispetto alla media e che hanno bisogno di tornare più e più volte sui contenuti.

Inoltre è importante ricordare che non è affatto vero, come invece molte persone ancora oggi credono, che i corsi a distanza lasciano il corsista da solo davanti a materie complesse. Sono corsi infatti prima di tutto pensati per risultare davvero molto semplici, adatti quindi veramente a tutti. Inoltre sono corsi che consentono di avere una comunicazione diretta con i docenti in ogni momento della giornata e in molte diverse modalità, così che nessuno possa mai sentirsi solo, così che sia possibile avere sempre a disposizione il giusto supporto allo studio e al corretto apprendimento.

Chi ha volontà, ma non ha tempo a disposizione, può insomma con i corsi a distanza formarsi in modo davvero impeccabile, nonostante il lavoro, nonostante gli impegni, nonostante tutto. Non sembra anche a voi semplicemente meraviglioso?