Skip to main content

Tecniche per vincere sempre alle slot online: qual è la verità?

Vincere alle slot machine è solo questione di fortuna oppure esistono stratagemmi per prevedere quando sui rulli comparirà una combinazione vincente?

Questa domanda da – letteralmente – un milione di dollari ha una sola risposta: no, non è possibile prevedere né influenzare il comportamento di una slot, tanto nel caso di quelle tradizionali quanto di quelle online.

Perché è impossibile prevedere il comportamento delle slot?

Il meccanismo alla base delle slot è lo stesso sotteso al lancio di una moneta, di un dado oppure ad un’estrazione del Lotto: ogni esito è indipendente da quelli che lo hanno preceduto e che lo seguiranno e la probabilità che si verifichi un certo risultato rimane sempre la stessa di giocata in giocata.

A dettare la comparsa di una combinazione vincente, semplicemente, è il caso. In più, ciascun giocatore, in ogni momento, ha sempre le stesse chance di vittoria, indipendentemente dal numero di giocate già realizzate e dall’entità delle puntate.

Ma siamo sicuri che si tratti davvero di una cattiva notizia?

L’equità delle slot online rappresenta una garanzia

Il fatto che giocando ad una slot online le nostre possibilità di vincita siano sempre le stesse degli altri giocatori rappresenta in realtà un’importante garanzia: scegliendo gestori regolarmente autorizzati, automaticamente ci mettiamo al riparo da qualunque pericolo di truffe o raggiri.Un portale online dedicato al gioco d’azzardo può operare legalmente solo se in possesso di una concessione rilasciata dall’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli (o ADM). Ottenere tale certificazione non è semplice: la piattaforma e tutti i giochi ospitati vengono analizzati scrupolosamente da un EVA (Ente di Verifica Accreditato), che ne studia codice sorgente, requisiti di sicurezza e trasparenza nella comunicazione, solo per citare alcuni degli elementi più importanti.

Osservare sempre attentamente le linee guida dell’ADM rappresenta un obbligo per i gestori, pena la possibilità di perdere la concessione tanto faticosamente ottenuta e veder sfumare il proprio business.

In sostanza, se da un lato è vero che slot e casinò game affini si basano esclusivamente sulla fortuna dei giocatori, dall’altro questo fatto diventa garanzia di potersi divertire in totale sicurezza.

Capire quando una slot sta per pagare: da dove nasce la leggenda?

Da dove nasce la convinzione che in qualche modo sia possibile prevedere il comportamento delle slot?

L’errore di partenza è rappresentato dalla cosiddetta “fallacia dello scommettitore”. Con questo termine si indica quella convinzione, radicata in molti appassionati, per cui dietro ad eventi del tutto dettati dal caso possa in realtà esistere un qualche schema.

L’esempio classico è quello dell’estrazione dei numeri del Lotto: di estrazione in estrazione, le probabilità di uscita di ciascun numero rimangono sempre le stesse; eppure, molti giocatori scelgono di credere a teorie come quella dei “numeri ritardatari”, cioè dei numeri mancanti da molti concorsi che, in quanto tali, sarebbero per forza di cose prossimi ad uscire.

Naturalmente le cose non stanno così: prevedere quando un certo numero è destinato ad uscire non è possibile, così come non è possibile prevedere con esattezza quando sui rulli di una slot machine comparirà una combinazione vincente.

Sono molte le teorie nate attorno alle slot online e le tecniche messe a punto dai tanti “maghi dell’azzardo” presenti sul web.

Un assunto ancora oggi da molti ritenuto corretto è il seguente: i casinò online registrano e studiano il comportamento degli utenti, elargendo o meno premi importanti sulla base del comportamento dei giocatori.

Così, un’utile strategia consisterebbe nel puntare sempre importi elevati, con l’obiettivo di farsi riconoscere come giocatori “alto spendenti” dal casinò online. A questo punto, sarebbe scontato attendersi vincite elevate, perché diventerebbe interesse del gestore convincere i “clienti migliori” a continuare a giocare.

Basta poco per capire che questa tecnica presenta diversi errori logici: chi garantisce che non si finisca semplicemente con lo spendere molto, senza guadagnare alcunché o, peggio, senza nemmeno riuscire a tornare in paro?

Come già accennato, giochi ed esercenti online sono soggetti ad un’attenta vigilanza da parte dell’ADM. Tutte le operazioni effettuate dai giocatori, i versamenti conclusi e i premi elargiti vengono registrati all’interno di database per essere sottoposti a successive analisi, proprio al fine di evidenziare situazioni anomale.

In sostanza, il circuito del gioco online in Italia è ormai giunto ad un livello di maturità tale da rendere impensabile l’esistenza di luoghi in cui giocare in barba a quanto stabilito dalla legge.

Quali accorgimenti adottare per vincere di più?

Incrociare le dita e sperare nella buona sorte è dunque l’unico modo per vincere alle slot machine?

Se di base sarà sempre il caso a scegliere se premiarci o meno, va detto che studiando con un po’ di attenzione le proposte presenti nei casinò online è possibile scovare slot che offrono qualche possibilità di vincita in più.

Ad esempio, la sala slot online di Snai offre la possibilità di filtrare i giochi in base al numero di linee di vincita. Cosa vuol dire?

In sostanza, possiamo scegliere slot che invece di presentare un’unica linea lungo la quale valgono le combinazioni vincenti, ne presenta 2, 3, 4 o addirittura migliaia. Più linee equivalgono a maggiori chance di centrare combinazioni vincenti, quindi utilizzando il suddetto filtro per scovare le slot con questa caratteristica ci permette di avere qualche possibilità in più di portare a casa un premio.

Questa strategia ha un suo senso, ma ricordiamo che la puntata iniziale viene moltiplicata per tutte le linee attive: se scegliamo di puntare 1 euro su una slot con 10 linee, la giocata finale in realtà ammonterà a 10 euro.

Orientarsi su slot come questa del catalogo Snai, con un numero di linee di vincita intermedio (100), consente di ottenere premi con una buona frequenza, mantenendo le puntate in un intervallo accettabile (con un minimo di 1 euro).

Le slot online dichiarano la frequenza con cui elargiscono le vincite, attraverso un parametro detto volatilità.

Le slot con bassa volatilità premiano di più, ma con vincite di importo contenuto. Quelle ad alta volatilità, invece, hanno una frequenza di vincita inferiore, ma premi di entità maggiore.

Un ultimo importante parametro è quello relativo all’RTP. Si tratta del “ritorno al giocatore”, ovvero di quella quota della raccolta generata dalla slot online destinata ad essere restituita ai giocatori.

Per legge, le slot online devono garantire un RTP minimo pari al 90%, come a dire che gli esercenti possono trattenere massimo il 10% della raccolta complessiva.

Con un po’ di pazienza, è possibile scovare slot che presentano un RTP addirittura superiore al 95%. Statisticamente parlando, queste slot “pagano” effettivamente di più delle altre, a parità di possibilità di vittoria.

Concludendo

Perché scegliere di sottostare a tutte le regole e i limiti imposti dal circuito di gioco legale?

Semplice: i portali che operano in modo illegale non offrono alcuna garanzia agli utenti e, spesso, puntano proprio a frodare i giocatori o, peggio, a sottrarre importanti dati sensibili, come ad esempio le informazioni di pagamento.

Il gioco online può rappresentare un passatempo innocuo, ma solo a patto di adottare un approccio responsabile ed orientare la propria scelta sulle piattaforme regolarmente autorizzate.

Infine, in caso di difficoltà nel rapporto con il gioco, raccomandiamo di rivolgersi senza esitare a realtà come Gambling Therapy, una delle tante associazioni che si propongono di offrire assistenza ai giocatori problematici.

ILVA, L’ANNUNCIO DI CALENDA: SARÁ ANTICIPATA LA COPERTURA DEI PARCHI MINERALI

Arrivano buone notizie per Taranto e i tarantini, dopo le polemiche sul Wind Day e l’allarme inquinamento. Durante l’incontro presso il Ministero per lo Sviluppo Economico, è emersa la possibilità di anticipare la copertura dei parchi minerali dell’ILVA grazie all’impegno dell’Amministrazione Straordinaria dello stabilimento siderurgico, la più grande acciaieria d’Europa, e della nuova società Am Investco.
Ad annunciarlo è lo stesso ministro Carlo Calenda, il quale ha fatto sapere che “verificherà la possibilità di anticipare i lavori di copertura del parco minerali dello stabilimento siderurgico di Taranto”.
Approfondisci

Le rassicurazioni dell’ILVA

Sono stati versati, e altri si verseranno in futuro, i contributi per il ristoro ambientale ai Comuni di Taranto e Statte. E’ inoltre a buon punto la realizzazione della copertura dei parchi minerari. Questo è ciò che emerge dall’ultimo comunicato dell’ILVA di Taranto, inviato all’ANSA, in cui l’azienda fa il punto della situazione chiarendo molti aspetti rimasti oscuri.Sono giorni delicati per la più grande acciaieria d’Europa, alle prese da settimane con un estenuante braccio di ferro tra azienda, governo e sindacati.

L’ILVA, che già era finita nel mirino a causa dell’accusa di alcuni sindacalisti – i quali avevano denunciato la mancanza di un impianto di aspirazione che invece si è rivelato essere presente e funzionante – ha voluto ribadire il proprio impegno e la propria attenzione all’ambiente. Lo ha fatto con parole chiare: “Dall’inizio dell’amministrazione straordinaria a oggi, ILVA ha sempre ottemperato agli obblighi normativi con i Comuni di Taranto e Statte relativi ai contributi per le attività di pulizia e ristoro ambientale”.
L’azienda spiega di aver versato “complessivamente al Comune di Taranto circa 600.000 euro e ha già predisposto il pagamento di ulteriori 170.000 euro, mentre al Comune di Statte ILVA ha versato complessivamente circa 95.000 euro e ha predisposto il pagamento di ulteriori 120.000 euro”.

Per quanto riguarda la già citata realizzazione della copertura dei parchi minerari, invece, l’azienda specifica che “durante l’Amministrazione Straordinaria sono stati completati tutti i lavori di caratterizzazione propedeutici alla realizzazione del progetto e sono state ottenute tutte le necessarie autorizzazioni tecnico-amministrative dagli enti locali coinvolti nel processo. Il nuovo investitore, anche per ridurre i tempi di realizzazione dell’intervento, ha accettato di proseguire con il progetto messo a punto durante l’Amministrazione Straordinaria e si è impegnato a terminare i lavori nel rispetto dei tempi previsti dal nuovo piano ambientale”.

Alla luce dei dati, resta la sensazione che certe polemiche sensazionaliste avrebbero dovuto essere evitate, in un momento così delicato per l’intero settore siderurgico italiano.

Le scadenze da ricordare del 730 precompilato

L’introduzione del 5 per mille
Il 5 per mille è stato introdotto dalla Legge Finanziaria del 2006 e da allora ha avuto sempre conferme, mai una delegittimazione.
Sono, quindi, 11 anni che i cittadini italiani possono liberamente avvalersi di questo strumento al momento della dichiarazione dei propri redditi.
In pratica, si tratta della possibilità di donare una parte delle tasse, 5 parti su mille appunto, a sostegno di un soggetto beneficiario che compare in una lista contenente nomi e riferimenti (codice fiscale) di tutti gli aventi diritto, ufficialmente accreditati dall’Agenzia delle Entrate.
Donare il 5 per mille è una libera scelta e non un obbligo di legge; nell’eventualità in cui il contribuente decida di non effettuare la donazione tale quota parte rimarrà nelle casse dello Stato.

Approfondisci

18 anni, fare festa a tema Parigi

Per tantissimi giovani, quella del 18° compleanno è tra le feste più attese e sognate. Generalmente si organizza con larghissimo anticipo, per far svolgere un evento all’altezza delle aspettative. Se alcuni genitori vogliono che si svolga tutto presso la propria abitazione privata, soprattutto se si possiede una villetta o una casa ampia e spaziosa, altri preferiscono festeggiare all’interno di locali adatti a questi eventi, come può essere il Papillon Club Roma. Questo tipo di locali posseggono tutta l’esperienza, le attrezzature e le capacità per organizzare feste 18 anni a Roma e dintorni che siano belle e divertenti, e che restino nel ricordo dei partecipanti. Alcune volte si festeggia in base a un tema scelto o caro al protagonista e molteplici possono essere le modalità di svolgimento o i temi tra cui scegliere, in base ai gusti o alle preferenze del festeggiato. Tra i tanti, uno dei più gettonati è quello “Parigi“, che permette di organizzare un evento non troppo complesso ed al tempo stesso divertente e sicuramente apprezzata dai partecipanti.

Approfondisci